Differenza tra gioielli in oro 9 carati e oro 18 carati

Differenza tra Gioielli in oro 9 carati e oro 18 carati

Vi spiegherò in 5 brevi ma circostanziati paragrafi, da orafo trentennale,

come scegliere tra gioielli in oro 9 carati e gioielli in oro 18 carati.

Farò un’analisi comparativa da un punto di vista tecnico, di design, diffusione e costi.

Terminerò l’articolo con un parere comparativo riassuntivo nel paragrafo “Conclusioni”

Differenza delle leghe per gioielli in oro

Prima di entrare nel vivo della comparazione dei gioielli è, purtroppo, necessario un breve e curioso cenno teorico partendo dalla differenza delle leghe che compongono il gioiello:

le percentuali di Oro Fino (puro) impiegato per 10 grammi:

  • Per l’Oro 18 carati si impiegano 750/1000 di oro fino, quindi 7,50 grammi di oro puro e 2,50 di leghe varie.
  • Per l’oro 9 carati viene impiegato375/1000 di oro fino, per cui avremo 3,75 grammi di oro fino e il restante sono metalli vari chiaramente poco costosi.

tabella-titoli-oro-gioielli-orafi-flambojan

Possiamo semplificare dicendo che18 è il doppio di 9 e 750 di 375 e che 750/1000 sono 3/4 di oro fino ogni grammo mentre 375/1000 sono poco più di 1/3 ogni grammo impiegato per realizzare gioielli.

Differenza tecnica tra gioielli in oro 9 carati e oro 18 carati

Da questo punto di vista i gioielli 18 carati e 9 carati sono estremamente diversi:

questa differenza è la più importante.

I gioielli in oro 750 li conosciamo praticamente tutti: sono duttili da lavorare ma resistenti all’usura, infatti questa è  certamente la migliore lega per realizzare gioielli di ogni sorta a prescindere dal colore dell’oro.

Infatti se ipoteticamente utilizzassimo l’oro puro (999,99), il gioiello risulterebbe troppo “morbido” e malleabile per cui si deformerebbe, inoltre graffi e ammaccature che ne conseguono immediatamente farebbero perdere lucentezza e bellezza estetica che per un gioiello è quasi tutto.

Invece usando leghe a titolo di oro più  basso 14 (585/1000) e 9 (375/1000) carati il gioiello diventa sempre più  “crudo” “rigido” leggero di peso ma soprattutto fragile !

Questo caratteristiche aumentano con il diminuire della percentuale di oro presente, tant’è che i gioielli in oro 14 carati hanno una sufficiente resistenza, mentre i gioielli 9 carati sono estremamente fragili.

Questa estrema fragilità dei gioielli in oro 9 carati si manifesta con facili rotture, particolarmente le catenine, i bracciali e gli anelli sottili quasi sempre irregolari e scomposte.

diventare orafo moderno piacere flambojan roma italia

Differenza di Design tra gioielli in oro 9 e 18 carati

Dal punto di vista del design oggi non c’è differenza alcuna. Infatti i gioielli in oro 9 carati vengono progettati e realizzati da aziende all’avanguardia che producono anche gioielli in oro 18 carati.

Infatti nel passato i gioielli in oro basso venivano fabbricati nelle filiere di Vicenza e Arezzo per il mercato estero certamente meno esigente di quello italiano in fatto di gusto e design. Non a caso si utilizzavano stampi passati di moda con caratteristiche del gioiello meno rifinite e più pesanti, massicce.

Un breve sconfinamento nella bigiotteria: è accaduto un fenomeno analogo per la bigiotteria italiana che è attualmente realizzata da aziende che fabbricavano gioielli, le quali, spinte dalla crisi del 2008, hanno cominciato a produrre bigiotteria anche per i brand. Infatti la bigiotteria moderna viene realizzata con stampi da gioielleria e oreficeria con design armoniosi leggeri sottili e curati nei dettagli diversamente dalla precedente bigiotteria pesante e spessa generalmente realizzata in zama.

Attualmente, comunque, i gioielli in oro 9 carati da un punto di visto estetico e di design sono assolutamente attuali ed equiparabili a gioielli in oro 18 carati, chiaramente di fascia medio bassa per via della modesta consistenza della montatura e della qualità delle pietre preziose generalmente montate. Infatti stanno avendo una diffusione sempre maggiore di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

Team orafo roma italia flambojan while working

 

Diffusione dei gioielli a 9 carati

Siamo arrivati a parlare dei gioielli a 9 carati rispetto alla loro diffusione che come accennavo nel passato era praticamente assente, ma ora invece ……

Oggi stanno avendo sempre più diffusione per diversi motivi:

Il motivo principale è il prezzo, che a parità di gioiello da un punto di vista visuale costa molto meno visto che contiene metà quantitativo di oro fino (999,99); inoltre da anni è stato sdoganato sul mercato e pubblicizzato da molteplici aziende, ma anche da importanti brand del gioiello.

All’inizio della loro diffusione si dibatteva sul fatto che i gioielli in oro 9 carati dovessero essere trattati come un tipo di gioiello a se stante, tra i gioielli in oro 18 carati/750 e quelli realizzati in argento. In realtà questo non è avvenuto e benché c’è una assoluta trasparenza delle aziende produttrici di gioielli 9 carati sulle sue specifiche, in sostanza questi sono assimilati a gioielli in oro 18 carati. In fondo vediamo lo stesso gioiello e lo stesso packaging, cambia soltanto il timbro all’interno del gambo: 375 invece di 750.

Domande che riceviamo sulla chat WhatsApp del sito

  • Spesso sulla nostra chat di Whats App su questo sito ci viene chiesto se “l’oro 9 carati è buono“.

La risposta alla luce della riflessione del paragrafo precedente, per dirla in maniera popolare, è che l’oro 9 carati non è buono.

  •  Altro quesito che ci perviene frequentemente è: l’oro 9 carati si rovina in acqua?
 La risposta al quesito è l’oro 9 carati si rovina in acqua ma soltanto per quanto concerne l’oro giallo e ancor più il rosso per la maggior presenza in particolar modo del rame, mentre la stessa lega in oro bianco 9 carati 375  l’ossidazione attecchisce scarsamente.
Bisogna evitare assolutamente l’immersione o anche la sola vicinanza con acquee solfuree perché il processo di ossidazione (si forma una patina fino al colore nero comunque rimovibile con sistemi chimici o meccanici a mezzo pulimentatrice) risulterà quasi istantaneo.
Ivano Nardi, founder of Flambojan srl goldsmith team
  • oro 9 carati, valore? oppure quale è il prezzo al grammo dell’oro 9 carati?

La risposta a questo quesito è semplicissima: il valore dell’oro 9 carati (375/1000) è esattamente la metà dell’oro 18 carati (750/1000) sia per l’acquisto (spesso viene venduto a un prezzo superiore alla metà con il pretesto di una spesa totale molto inferiore) che per permuta o realizzo.

  • L’oro 9 carati scolorisce?

Il quesito si riferisce a gioielli in oro bianco: come tutti i gioielli in oro bianco sia 9 che 18 carati vengono rivestiti con un sottile strato (generalmente 2 micron) di rodio per conferire al gioiello un colore bianchissimo in quanto dal divieto di usare nichel per fare l’oro bianco risulta un colore giallognolo sbiadito che risulterà visibile dopo l’usura dello strato rodiato.

  • L’oro 9 carati diventa nero?

L’oro 9 carati in un gioiello avendo soltanto poco più del 37,5% è certamente più sensibile all’ossidatura fino all’annerimento in particolar modo quando è giallo o rosso.

  • A volte ci viene chiesto: esiste l’oro 925 0 950 ? 

Rispondiamo in entrambi i casi di no, infatti il titolo timbrato all’interno degli anelli o sul retro di orecchini e ciondoli 925 si riferisce esclusivamente all’argento, mentre con il titolo 950 si timbrano esclusivamente gioielli in platino.

  • Oro Basso, cosa significa?
Oro Basso è una terminologia in gergo popolare usata per indicare gioielli con titolo in oro inferiore a 750/1000.
Infatti l’oro 750 (18 carati) è talmente diffuso in Italia che è sinonimo di gioiello in oro.
Nello specifico si intendono gioielli in oro 585/1000 (14 carati), 375/1000 (9 carati) e altri titoli, sempre inferiori a 750, scarsamente diffusi.

Tutorial che mostra come si riconoscono i differenti titoli in Oro Basso

In fondo all’articolo potete guardare il video completo maggiormente dettagliato

 

Conclusioni

Il motivo per cui ho scritto questo articolo è proprio perché non c’è una distinzione netta tra i gioielli a 9 e quelli a 18 carati. Personalmente ho ricevuto molti quesiti su questo tema, sia da gioiellieri che da orafi ma anche dai miei amici durante le cene o durante la colazione al bar. Insomma mi sono deciso a  scrivere per dare un modesto contributo da orafo esperto in assistenza alle gioiellerie che ha ripristinato e riparato molti gioielli anche a 9 carati:

gioielli-oro-9-carati-gioielli-oro-18-carati-laboratorio-orafo-roma-flambojan

Da un punto di vista estetico ribadisco che i gioielli in oro 9 carati sono uguali ai gioielli in oro a 18 carati e per giunta con un costo inferiore, ma………..

……Ma, da un punto di vista tecnico i gioielli in oro a 9 carati sono estremamente fragili e soggetti a facili rotture.

Infatti, ad esempio, i gambi degli anelli sottili in oro 18 carati 750 si deformano con l’uso mentre quelli in oro 9 carati 375 si spezzano e la loro eventuale riparazione è  fattibile ma la sconsigliamo in quanto è meramente temporanea.

Le catenine sottili ancor peggio in quanto capita a noi stessi che ci si spezzino più volte in più punti nonostante le sappiamo trattare con estrema cura e facciamo interventi con laser e macchinari di ultima generazione.

Concludo sconsigliando vivamente l’acquisto dei gioielli in oro 9 carati in quanto troppo fragili presentando così serie e costose problematiche di manutenzione.

Vittoria dei gioielli in oro 18 carati per KO tecnico e vi saluto con un proverbio, fonte di saggezza popolare: “Chi più spende, meno spende!”,

Ivano Nardi

Scopri come esaminiamo i vari titoli di ORO, la loro composizione per poterli lavorare al meglio

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Email
Pinterest
Telegram
Print

Condividi l'articolo

×